Levati dalle palle!

Aggiornato il: mag 17

Noi non siamo l’idea che abbiamo di noi...anzi, quell’idea spesso ci appesantisce e ci sovrasta, togliendoci la libertà di sperimentare e di raggiungere quello che realmente siamo...quell’idea è un ostacolo alla creatività genuina, quella del bambino che c’è dentro di noi e che spesso ha ancora voglia di esprimersi, ma che viene sempre censurato e guidato su comportamenti e atteggiamenti standard ormai testati e quindi sicuri per l’adulto che è diventato, costruendo una identità fittizia e limitata.

Un attore deve trovare il coraggio di mettere da parte il suo alter-ego mentale, quello che ha trovato tutte le soluzioni razionali alle difficoltà relazionali ed emozionali per nascondere e proteggere la parte più fragile, e lasciarsi andare all’altro in totale trasparenza.


La fiducia nell’altro è il salvagente per un attore in scena o nel set

L’altro non deve necessariamente essere un attore o attrice in carne ed ossa, ma è semplicemente il punto di attenzione esterno a noi. Se siamo in grado di portare fuori l’attenzione, avremo sempre una reazione reale alla quale reagire a nostra volta...e saremo quindi in grado di condividere il nostro spazio/tempo con chiunque o qualunque “partner” che sia un essere umano reale o immaginario, in modo inaspettato e genuino.


L’attore vive relazioni reali in circostanze immaginarie...

Levarsi dalle palle significa quindi lasciarsi andare a ciò che realmente sta accadendo in scena senza l’ostacolo dei nostri pensieri, significa acuire l’attenzione e la percezione sensoriale su tutto ciò che ci vive intorno, che sia reale (il partner) o immaginato (le circostanze date). Solo così possiamo realmente essere credibili, perché l’ascolto sensoriale porterà a delle reazioni fisiche proporzionate alla relazione che stiamo affrontando e alla situazione che stiamo vivendo. 




39 visualizzazioni1 commento

© 2019 by Alberto Viola. Associazione culturale AttidintegrAzione

c.f.: 92076660130 

Sede Legale: Via Privata Bellavista, 10 - 23900 Lecco (LC)